FirenzeItaliaToscana

Firenze in un giorno

Buonasera a tutti, oggi voglio inaugurare il mio blog con un post sui i luoghi da visitare a Firenze in meno di ventiquattro ore.
Tanti consigli utili per visitare il capoluogo toscano anche in una sola giornata per chi, può semplicemente concedersi una toccata e fuga.

COME ARRIVARE A FIRENZE?
Per chi non è pratico della città, suggerisco di arrivarci in treno poiché è ben collegata con molti altri paesi e dalla stazione S.M. Novella è facile iniziare un percorso a piedi per visitare i luoghi più interessanti di Firenze.
Il treno secondo me è la soluzione migliore rispetto all’auto e al pullman.
Non preoccupatevi se la vostra città si collega solo con Firenze Campo Marte, la stessa stazione si collega fino a quella centrale con un treno regionale della durata di cinque-dieci minuti con frequenza di ogni 15-20 minuti ed il costo del biglietto è di 1,50 €.
Si collegano alla città sia Trenitalia che Italo e il costo del biglietto se prenotato con largo anticipo o beccando l’offerta giusta può costare anche sui 19€ andata e ritorno.

In alternativa  come già anticipavo prima, arrivando in macchina i parcheggi non a pagamento a Firenze sono intorno al ring ma sono sempre pieni quindi bisogna avere molta fortuna e in caso contrario armarsi di molta pazienza , oppure è possibile arrivare a Firenze con il pullman e in questo caso scegliendo Flixbus si collega con tantissime altre città.

PRIMA VOLTA A FIRENZE? COSA VISITARE IN GIORNO?

  1. Piazza Duomo  con il Duomo di Brunelleschi e Campanile di Giotto.
    È il fulcro della città. Con la Cattedrale di Santa Maria del Fiore ( nonché Duomo di Firenze) creato da Brunelleschi con marmi colorati di marmo di Carrara, si può ammirare la bellezza del patrimonio gotico italiano oltre che Patrimonio dell’UNESCO. 
  2. Piazza della Signoria
    Piazza che un tempo fu il centro della vita politica fiorentina, ora conserva celebri sculture di Michelangelo.
  3. Piazza Santa Croce
    Piazza che prende il nome dalla sua basilica, una delle più grandi chiese francescane in stile gotico in cui sono conservati importanti affreschi e sepolti personaggi altolocati.
  4. Piazza della Repubblica
    Piazza principale al tempo dei romani, mentre ora luogo di artisti e caratterizzata dall’antica giostra toscana, un gioiello di artigianato che si introduce nei monumenti storici della città. 
  5. Ponte Vecchio
    Come se cavalcasse il fiume Arno, il Ponte Vecchio è uno dei simboli principali della città. Con le sue gioiellerie storiche e le sue casette colorate crea un panorama suggestivo da non perdere sopratutto nei giorni di sole.
  6. Palazzo Pitti
    Residenza storica dei Medici mentre ora è diventata “casa” di molteplici mostre. 
  7. Giardini di Boboli
    Nato come giardino di Palazzo Pitti ora è invece un grande giardino all’italiana. Il suo modello è molto simile a quello di Versailles per questo intreccio tra sculture, fontane, oasi verdi e piccole dependance come il Museo della Porcellana. 
  8. Basilica di Santa Maria Novella
    Un’altra chiesa dei lineamenti gotici ma meno conosciuta è la Basilica di Santa Maria Novella che racchiude all’interno importanti capolavori di grandi artisti italiani come Giotto e un grande chiostro assolutamente da non perdere.
Duomo di Firenze
Giostra storica in Piazza della Repubblica a Firenze
Ponte Vecchio

DOVE MANGIARE A FIRENZE?
Dopo un’attenta ricerca consiglio Note di Vino e il Mercato Centrale di Firenze, il primo per pranzare (sopratutto durante le belle giornate perché è possibile mangiare all’aria aperta) mentre il secondo per cenare visto l’enorme spazio che offre e l’apertura fino a tarda ora. Note di Vino è una piccola e deliziosa paninoteca nel centro di Firenze (Via Borgo dei Greci 4-6), nella quale si possono degustare gustose schiacciate di ottima qualità con prodotti locali. Inoltre, il proprietario oltre ad essere molto simpatico è sempre in grado di consigliare il bicchiere di vino più adatto alla schiacciata prescelta. Il costo di una schiacciata è 5 euro,poco per il ben di dio che si mangia.

Schiacciata speck e brie di Note di Vino

Trasferiamoci al Mercato Centrale di Firenze, un mercato appena ristrutturato nel cuore della città. Al pian terreno come in tutti i mercati troviamo molteplici banchrelle che oltre a vendere i comuni cibi di paese come pesce, frutta e verdura propongono una grande varietà di prodotti locali. Consigliatissimo perché da qualche mese a questa parte al primo piano hanno creato una zona ristoro.  Questa doppia funzionalità è utile per chi vuole godersi la città visitando particolari banchetti e comprare souvenir, ma allo stesso tempo sostare in un luogo dove rimpinzarsi di manicaretti succulenti sopratutto se in compagnia di amici.
Consigliati: pizze, pesce e la pasta fresca.

Pizza verace al Mercato Centrale di Firenze

SHOPPING A FIRENZE?
A Firenze lo spazio per lo shopping è davvero ampio e vario, si trovano catene low cost e negozi di alta classe a pochi passi l’uno dall’altro ma, rimane incontrastato al primo posto lui, il tempio dello shopping: LUISAVIAROMA.
In centro città, in Via Roma si trova LUISAVIAROMA, il paladino delle fashion addicted dove si può trovare la qualunque dei brand del momento.

MUSEI DA VISITARE A FIRENZE?
– Museo di Palazzo Vecchio con Torre di Arnolfo 
– Galleria dell’Uffizi 
– Museo Nazionale del Bargello 
– Museo Casa di Dante

Museo Nazionale del Bargello di Firenze

Sul settore fashion:
– Museo Gucci
Per chi ama la moda ma non solo,  il Museo Gucci è una tappa obbligatoria per ripercorrere la storia del famoso marchio toscano ammirando tutti gli abiti e oggetti che hanno portato il Made in Italy in tutto il mondo a partire dalla piccola bottega di Guccio Gucci. 
– Museo Salvatore Ferragamo 

Museo Salvatore Ferragamo

QUANDO ANDARE A FIRENZE?
Non vi è una stagione particolare in cui è meglio visitare Firenze perché è bella sempre e da visitare 365 giorni all’anno ma se posso darvi un consiglio il periodo natalizio è molto suggestivo. 
Se volete visitare qualche museo evitare di andarci il lunedì ( se volete visitare Firenze in un giorno) oppure organizzate il vostro itinerario calcolando che la maggior parte dei musei o mostre sono chiusi il primo giorno della settimana.

Firenze durante le festività natalizie

CONSIGLI UTILI
Innanzitutto per chi odia il caos, suggerisco di andarci durante giorni feriali evitando così code e troppa gente, sopratutto per chi ha bambini piccoli che odiano l’attesa. Secondo punto consiglio un abbigliamento comodo poiché si suggerisce di visitare la città camminando (parecchie vie sono formate da ciottoli) e potrebbero essere scomode scarpe con tacco.

#viaggiareapois
Seguimi sui social:

FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE

logo

5 commenti

Lascia un commento