Barcellona: Cosa visitare la prima volta

settembre 2, 2015

Ho scoperto chiacchierando qua e là,  che c’è ancora molta gente che non è stata a Barcellona e quindi proprio per questo oggi, vi voglio elencare ciò che c’è da vedere nella bellissima città di Gaudì.

Io ci sono stata tre-quattro o forse cinque volte che ormai non le conto più e anche certi miei amici ci sono stati più di una volta grazie a voli molto economici però, so che per alcuni di voi Barcellona è ancora un luogo inesplorato e per questo vi ho preparato una guida su cosa visitare in pochi giorni se è la prima volta in questa città mucho caliente. 

Nel sud della Spagna, bagnata dal mar Mediterraneo troviamo Barcellona che con il suo clima mite vanta ad oggi di un vasto turismo sia nazionale che internazionale.
Sarà grazie ai suoi colori, ad un’atmosfera accogliente e calorosa  o sopratutto ai  voli low cost che oggi Barcellona è ancora una meta molto frequentata grazie al suo basso prezzo.

Ora però, prendetevi un pezzetto di carta e prendete appunti.

VOLI LOW COST PER BARCELLONA? 
Le principali compagnie low-cost che partono dall’Italia da/per questa destinazione sono Ryanair, Easyjet e Vueling.
Quanto costa un volo Milano-Barcellona?
È possibile trovare super promozioni a 30€ a persona andata e ritorno.
I voli a basso prezzo sono  quasi sempre quelli infrasettimanali ma prenotando con tempo d’anticipo troverete prezzi davvero economici anche per il fine settimana ovviamente, bisogna sempre seguire attentamente le offerte delle compagnie aeree.

QUANDO  È PREFERIBILE ANDARE A BARCELLONA? 
Ricollegandomi al paragrafo precedente è preferibile andare a Barcellona nei cosiddetti mesi “morti” tra gennaio-febbraio-marzo o settembre-ottobre-novembre. 
Oltre alle nostre festività ricordasi sempre di consultare le festività spagnole così da non incorrere a musei-palazzi chiusi (anche se è raro) o ad una folla di gente.
I mesi citati sopra sono secondo me i mesi meno affollati e per esempio il mese di settembre o inizio ottobre anche a livello climatico il mese perfetto per fare ancora un bagno sulla costa della Barceloneta e dintorni.
A livello di temperature invece Barcellona è una città davvero mite quindi anche a dicembre o gennaio vi capiterà di girare con un gubbino di jeans o di pelle.
Io ci sono stata anni fa per il ponte dell’Immacolata e giravo con felpa e giubbino  di jeans, quindi per quanto riguarda l’abbigliamento mettete in valigia sia un piumino che un giubbino più leggero.
Anche d’inverno le temperature si aggirano sui 15-20 gradi. 
Invece, eviterei sopratutto con bambini piccoli, di visitarla nei mesi più caldi come luglio e agosto perché le temperature si aggirano sui 35-40 gradi.
Sicuramente l’estate è meta per tantissimi ragazzi  che cercano il divertimento sopratutto sulla Barceloneta.

COME ARRIVARE DALL’AEROPORTO DI BARCELLONA AL CENTRO DI BARCELLONA?  COME MUOVERSI A BARCELLONA? 
Io come sempre consiglio il mezzo più veloce e più comodo ossia la METROPOLITANA  per non avere problemi di traffico o altro.
Prezzo €4,60 corsa singola
Oppure cosa che consiglio per super risparmiare è la HOLA BARCELONA TRAVEL CARD  la tessera che permette di muoversi comodamente su tutte le reti di trasporto di Barcellona  per 2-3-4- o 5 giorni e che include il viaggio di andata e ritorno dall’aeroporto.
Prezzo della HOLA BARCELONA TRAVEL CARD è dai 15,20€  ai 35,40€ in base ai giorni di utilizzo.
La metropolitana a Barcellona è ben fatta quindi io la utilizzerei anche per gli spostamenti durante la permanenza. 

Metropolitana di Barcellona

ITINERARIO: COSA VISITARE A BARCELLONA IN TRE GIORNI? 

1° GIORNO A BARCELLONA
– LAS RAMBLAS
– MIRADOR DE COLOMBO
– LA BOUQUERIA 
– BARRIO GOTICO
– CATTEDRALE DI BARCELLONA

– UNA PASSEGGIATA SULLA BARCELONETA

Partiamo dalla via principale Las Ramblas , la quale inizia con Plaza Catalunya e arriva fino al Mirador de Colombo. Las Ramblas è la via principale, il fulcro di Barcellona qui ogni giorno si possono trovare artisti di strada e negozi di vario genere e metà sulla destra guardano il porto  il famoso  mercato centrale  La Bouqueria.
Qui vi consiglio di farci un salto nell’ora di pranzo preparano piatti al momento con pesce o carne fresca ma comunque è una tappa fissa piena di colori e sapori spagnoli.
Spostandoci leggermente troviamo il Barrio Gotico, uno dei quartieri più caratteristici del capoluogo della Catalogna,  composto da vicoli, chiese favolosa Cattedrale di Barcellona che consiglio di vedere almeno una volta, il Barrio Gotico è proprio un vero museo a cielo aperto dallo stile gotico.
Nel camminare non potete fare a meno che notare le statue, le decorazioni le viuzze tanto suggestive e quelle meravigliose vetrate colorate.
Potete poi concludere con una camminata e cena vista mare sulla Barceloneta.
COSTO INGRESSO CATTEDRALE: 3€ orario 12.30-19.45 feriali 12.30-17.30 sabato domenica e festivi

Frutta e colori al Mercato la Boqueria di Barcellona
Interno della Cattedrale di Barcellona
Barrio Gotico

2° GIORNO A BARCELLONA
– SAGRADA FAMILIA 
– PARK GUELL
– CASA BATILÒ
– CASA MILA

Il secondo giorno è da dedicare a Gaudì, famoso architetto spagnolo che ha dato e fatto veramente molto per questa città.  Assolutamente da non perdere il simbolo più importante di Barcellona la  Sagrada Familla, il Parco Guell ( da qualche anno a pagamento), Casa Batilò e Casa Mila detta anche La Pedrera. In tali costruzioni infatti potrete notare il modernismo catalano che ha reso Gaudì il massimo esponente dell’architettura spagnola. Le sue costruzioni superbe fatte di ispirazioni naturali , mosaico e modellamento hanno sempre catturato gli occhi tutti i turisti e gli spagnoli.
Vi innamorerete di quei colori di quei mosaici!
COSTO SAGRADA FAMILIA: A partire da 17€ orari dalle 9-18 (da novembre a febbraio) 9-19 (marzo e ottobre) 9-20 (da aprile a settembre)
COSTO PARCO GUELL: Costo 8,50€  +5,50€ se si vuole visitare la casa di Gaudì al suo interno
COSTO CASA BATILÒ: 25-30€ 
COSTO CASA MILA- LA PEDRERA: €22 

Interno e vetrate colorate della Sagrada Familia
Visita al Park Guell
Park Guell

3° GIORNO A BARCELLONA
-PIAZZA DI SPAGNA
-MUSEO NATIONAL DE ARTE DE CATALUNA
– GIARDINI BOTANICI 
-CAMP NOU 
– CASTELLO DE MONTJUIC

Il terzo giorno parte da Piazza di Spagna, qui potrete trovare il Museo Naional de Arte de Cataluna che colleziona vari reperti di arte romana, gotica, moderna e molto altro.
Dietro a questo museo innalzato da giochi di fontane che consiglio sopratutto la sera nei mesi estivi,  in piazza giochi d’acqua a ritmo di musica, troviamo alcuni il Giardino Botanico, altri musei come il Museo di Arte Moderna Joan Mirò e la teleferica che porta al Castello di Montjuïc.
Per gli amanti del calcio sempre in zona Piazza di Spagna lo stadio del Barcelona FC il Camp Nou.
COSTO MUSEO NATIONAL DE ARTE DE CATALUNA:  12€ l’ingresso adulto
COSTO GIARDINO BOTANICO: 3,50€ prezzo per adulto
COSTO TELEFERICA E CASTELLO DI MONTJUIC: 12,70€ prezzo adulto per la teleferica + 5€ ingresso al castello 
COSTO INGRESSO CAMP NOU:  da 26€ prezzo per adulto 

Soffitto Museo de arte de Cataluna – Plaza de España
Giardino Botanico di Barcellona
Nou Camp – Stadio del Barcelona FC

#viaggiareapois
Seguimi sui social:
FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE

logo

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prev Post Next Post