#MilanoAColori :Tra pittura rinascimentale e arte contemporanea

Eh basta parlare di Milano come una città grigia, cupa e fredda.
Si sa che anche l’anima più tetra può celare nel suo profondo un qualcosa di spettacolare e questo è quello che mi ha dimostrato lo scorso weekend Milano.
Una città che, se anche vista spesse volte, risulta  possedere un cuore tenero e caloroso,prestandosi a svariate attività ma sopratutto a sprizzare di colori.

Tre, due, uno via… blogtour #MilanoAColori. 

Alzi la mano quanti di voi sono stati almeno una volta a Milano? Più o meno tutti no? Chi per lavoro, chi per fare anche solo un po’ di  shopping, un giretto nella capitale della moda italiana ce lo siamo fatti tutti.
Bella sì, ma di primo impatto piatta e spenta, spesso anche quando il tempo è bello.

E’ vero però che l’essenziale è invisibile agl’occhi e questa Milano, ce lo insegna ogni giorno.
Con le sue sfumature di colori si uniscono l’arte rinascimentale e quella contemporanea,creando un connubio perfetto per un weekend milanese, anche di pioggia. Basta solo fare un po’ più di attenzione.

La programmazione del blogtour #MilanoAColori mi porta come prima tappa all’hotel AC Marriot di Milano (zona Isola) dove io e i miei colleghi blogger non milanesi abbiamo soggiornato. Già da qui i primi segni d’arte,  che costituiscono l’arredamento della struttura e che, come ci spiega il responsabile marketing sono elementi fondamentali per tutta la catena.
E siamo solo all’inizio!

camera matrimonaile AC Hotel Marriott Milano #viaggiareapois

Camera Matrimoniale AC Hotel Marriott Milano

bagno camera AC Hotel Marriott Milano #viaggiareapois

doccia AC Hotel Marriot Milano #viaggiareapois

AC Hotel Marriot design #viaggiareapois

questo non è uno speccio è un opera d'arte #viaggiareapois

Sara #viaggiareapois AC Hotel Marriott Milano

Si prosegue con una presentazione del progetto Energy Box, un iniziativa di A2A che da qualche anno dipinge Milano con le sue centraline colorate.  Di questo ce ne parla Andrea Kiv, il quale ci spiega che il progetto è nato per far sì che anche l’oggetto più inutile e piatto trasformato da vari artisti, in questo caso writers, possa diventare un complemento urbanistico come perfetta cornice di questa Milano a Colori.  Così ci immergiamo tra le vie di Milano, nei posti più aspettati per scovare cosa giovani artisti hanno saputo creare, trasformando Milano in una città viva. Noi ne abbiamo viste solo alcune di queste famose centraline ma sono davvero ovunque e spesso in luoghi inaspettati: sarà il fascino della street art!

 

pensiero fluido energy box centraline milano #viaggiareapois

Pensiero Fluido

Pensiero fluido zibe e nabla energy box centraline milano #viaggiareapois

Pensiero Fluido Zibe and Nabla

energy box centraline milano #viaggiareapois

ernico hemo energy box centraline milano #viaggiareapois

Hemo

giuseppe beb caserta energy box centraline milano #viaggiareapois

Bep

kami energy box centraline milano #viaggiareapois

Kami

tvboy energy box centraline milano #viaggiareapois

Tvboy

 

Si passa poi al Monastero di San Maurizio, considerata anche la “Cappella Sistina” ambrosiana. Insomma ogni sua città ha la sua Cappella Sistina. Qui gli affreschi da quanto sono spettacolari si rispecchiano negli occhi dei passanti, affreschi che ripercorrono l’epoca medievale e rinascimentale. Io mi sono innamorata dai dipinti e dai colori così accessi che ci sono. Più di tutti, mi ha colpito il soffitto del cielo stellato, mi ha ricordato molto la cupola dell’aura superiore della Chiesa Santa Maria in Solario di Brescia.
Milano è casa.
Qui i Volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale accolgono i visitatori tutto l’anno (anche in agosto) dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle 19.30; giovedì dalle ore 9 alle 22.30.
L’ingresso è gratuito. La prenotazione, gratuita, è obbligatoria solo per i gruppi (minimo 10, massimo 25 persone) e va effettuata con almeno 15 giorni di preavviso contattando Aster (tel 02.20404175 email: segreteria@spazioaster.it).

Monastero San Maurizio #viaggiareapois

Monastero San Maurizio 2 #viaggiareapois

Monastero San Maurizio 1 #viaggiareapois

Monastero San Maurizio 3 #viaggiareapois

 

Ci spostiamo poi alla Cripta San Sepolcro per poi dirigerci affamati alla pizzeria Dodici Gatti dove ho mangiato una buonissima pizza. La giornata però si svolge al termine ma, non si poteva concludere in modo migliore se non sulla Highline Galleria Vittorio Emanuele, da qui un’orizzonte infinito di palazzi, colori ed emozioni.
Tutto questo grazie a Milano Torusim Point. 

Ecco qualche informazione utile:

#criptasansepolcro – è aperta tutti i giorni dalle ore 12 alle ore 20, per info  cripta@milantourismpoint.com – 3404085729 oppure pagina ufficiale facebook. Il costo del biglietto è di 10€ e parte del ricavato contribuisce  finanziare i lavori di restauro. Dal lunedì al sabato, dalle ore 14.30 alle 19, è possibile partecipare alle visite accompagnate, gratuite grazie a giovani studenti alla loro prima esperienza lavorativa, nell’ambito del programma #boostyourdream2016 .

#highlinegalleria – è aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 21, per info galleria@milantourismpoint.com – 0245397656 oppure tramite la pagina ufficiale facebook. Il costo del biglietto intero è di 12€ mentre il biglietto per under 25 è di 9€.  Dal lunedì al sabato, dalle ore 14.30 alle 19, è possibile partecipare alle visite accompagnate, gratuite grazie a giovani studenti alla loro prima esperienza lavorativa, nell’ambito del programma #boostyourdream2016 .Cripta San Sepolcro Milano #viaggiareapois Cripta San Sepolcro Milano 1 #viaggiareapois

highline galleria vittorio emanuele #viaggiareapois

Altro giro, altro regalo. Il secondo giorno anche con il maltempo, ci dirigiamo verso piazza Gae Aulenti. Non è la prima volta che vengo qui, mi piace questo quartiere e mi piace venirci sopratutto nel pomeriggio quando compaiono come funghetti le crew di ballo.
La visita nel quartiere Isola ha proprio inizio qui, tra immensi grattaceli  e il famoso bosco verticale. Neanche durante questa visita siamo solo, poichè ci viene in aiuto il sig. Antoniazzi per spiegarci i punti salienti della zona.
Tra le strade i colori sono ovunque sopratutto sulle saracinesche dei negozi dove noi da bravi blogger ci siamo divertiti a fotografare. Quello che mi ha colpito di più? Ovviamente quella del Piccolo Principe. 

kway pois primark #viaggiareapois

piccolo principe a milano #viaggiareapois

saracinesca a pois #viaggiareapois

Da qui ci spostiamo nel cuore di Milano, in piazza San Babila al The Brain and Barry Building.
Il novo palazzo, dove il concept  Vertical experience abbraccia 12 piani di food, shopping e design.
I piani sono occupati un cinquanta percento da abbigliamento sia di marchi affermati che emergenti, con un piccolo spazio per  Sephora dove troviamo l’esposizione di fragranze luxury e un cinquanta percento di food ( ed è la parte che preferisco). All’interno dell’edificio vi sono molteplici realtà dove mangiare: piadineria, un cafè, pizzeria e ristorante.   Ma non una pizzeria e piadineria qualunque. Qui si parla soprauttto di qualità qundi perchè non  scegliere RossoPomodoro e la piadineria dei fratelli Maioli?  Ma la parte migliore è sempre alla fine, all’ultimo piano dove Terrazza12 ci accoglie con una vista spettacolare e una location dall’arredo minimal e accogliente.

the brainandbarry building #viaggiareapois

terrazza12 the brainandbarry building #viaggiareapois

vista dalla terrazza12 the brainandbarry building #viaggiareapois

bagno terrazza12 the brainandbarry building #viaggiareapois

pois terrazza12 the brainandbarry building #viaggiareapois

Per questi due fantastici giorni non posso che ringraziare Nicoletta Sala di One Two Frida e Cristiana Pedrali di Viaggievolmente.

#viaggiareapois

Seguimi sui social:

FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE 

logo

5 Comments

Lascia un commento