• Home
  • /
  • america
  • /
  • Cosa visitare a New York per la prima volta

Cosa visitare a New York per la prima volta

È sempre bello ricordare le prime volte, la prima volta ad andare in bicicletta, la prima cotta amorosa ma anche la prima volta a New York. 
Oggi vi racconto la mia prima volta in questa città speciale.

Diciotto anni si fanno una volta sola è vero, ma anche i 20, i 21 e così via ma i diciotto hanno un sapore e ricordo sempre speciale che ti ricorderai per tutta la vita, è il varco dell’essere adulti del diventare più responsabili e maturi e festeggiare in bellezza è d’obbligo e, sopratutto cosa buona e saggia. Ecco io i miei diciotto anni (e un giorno) li ho festeggiati proprio a New York City:nella città magica. 

È magica per molti motivi, per i suoi grattacieli, per le sue luci, i suoi ponti e il suo essere così tanto enorme e grande anche per i parchi. Ma cosa è davvero importante vedere o visitare la prima volta? 
Ecco la mia top ten (+1) che dopo la quinta volta nella grande mela posso confermarmi.
Consiglio per la permanenza un 4 giorni pieni se siete dei veri camminatori e viaggiatori per chi invece vuole fare le cose con più calma una settimana può andare più che bene

  1. Statua della Libertà
    È il simbolo di New York City per eccellenza
    , e uno dei monumenti più conosciuti della terra tanto da crearci anche una emoticon. La statua è fatta principalmente in rame e acciaio e raffigura una donna con una tonaca ( che assomiglia a una dea) che inalza una fiaccola nella mano destra simbolo appunto di libertà mentre nella mano sinistra sorregge un libro con inciso la data del giorno dell’indipendenza americana. In testa alla statua è posta una corona a sette punte che stanno a significare i sette mari o i sette continenti del mondo.
    La statua fu un regalo da parte della Francia per gli Stati Uniti.
    Come visitarla? Da Battery Park si prendono battelli per raggiungere sia la statua della libertà che Ellis Island.
    Elis Island, non è che l’isola dei migranti qui tutta la storia degli immigrati negli Stati Uniti negli anni 40-50, e qui non si può dimenticare di cantar “mamma mia dammi cento lire che in America voglio andar…” 
    Per informazioni su costi, orari e prezzi dei battelli: CLICCA QUI
    Durata della visita una mattinata!

  2. Empire State Building 
    È il grattacelo più alto della grande mela dopo l’abbattimento delle torri gemelle e prima della costruzione del World Trade Center. È uno dei tanti grattacieli dove si può ammirare l’isola dall’alto.
    Consigliato come orari senza pass da visitare la mattina per evitare lunghe code, ma anche al tramonto è molto suggestivo. Durata della visita  2-3 ore
    Per informazioni su prezzi, orari CLICCA QUI 
  3. Times Square 
    La città dalle luci di giorno e di notte. Qui la magia è proprio a livello mille, grazie ai suoi pannelli luminosi ci si sente proprio una star dei film ed è come sentirsi al centro del mono.  Qui si trovano il museo delle cere Madame Tussaud, Hard Rock e il teatro di Broadway. Una curiosità dei negozi di Times Square per le fashion addicted è che qui i negozi chiudono all’1-2 di notte. 

  4. Rockfeller Center + Top of The Rock
    Possiamo definirlo come un mini quartiere- isolato costituito da 19 palazzi fatti costruire dalla famiglia Rockfeller. Le strutture si trovano a nord della 5th Avenue e sono strutture  dove è possibile fare shopping,mangiare e durante i mesi invernali pattinare ammirando il bellissimo albero di natale che viene posto nella piazza. Una  particolarità è sopratutto il Top Of The Rock, osservatorio che ospita il Rockfeller Center e da cui si può vedere New York dall’alto sopratutto Central Park.
    Per informazioni costi, orari CLICCA QUI
    Consiglio di acquistare ONLINE il biglietto con orario e giorno.
  5. Central Park 
    Il parco più famoso di New York, è davvero grande e meraviglioso sopratutto nei mesi primaverili durante la fioritura di fiori e piante. Consigliata una bella bicicletta nel parco.
  6. Ponte di Brooklyn 
    È il ponte più famoso di New York, e il primo ponte costruito in acciaio che collega Manhattan a Brooklyn. È talmente immenso che vi sono corsie per pedoni, per biciclette, per macchine e vi passa perfino la metropolitana.
    Da Manhattan si accede al ponte dalla Centre Street.
  7. Wall Street 
    Wall Street, il quartiere di banche e uomini d’affare.  Qui la gente inizia a circolare per le strade già dalle quattro del mattino.  Un via e vai di gente attraversa le vie del quartiere della borsa di New York freneticamente, con la propria valigetta e tacco dodici. Qui non può mancare uno scatto con il toro e una bella toccatina portafortuna alle “palle del toro”.
  8. Harlem
    Se penso ad Harlem,  mi viene subito da cantare “Oh happy days, oh happy days…” qui i cori gospel sono la tradizione e non potete perderveli. Un giorno con un’amica ci siamo intrufolate in una chiesa nel quartiere di Harlem e la gente ci ha subito invitato a unirsi a loro, il calore la passione e l’amore di queste persone ci ha fatto trascorrere un pomeriggio fantastico eliminando le barriere del razzismo. Eravamo felici senza distinzione di razza di colore della pelle, di origine..è questo il bello di Harlem, è questo il bello di Manhattan. 
  9. Little Italy + China Town + Soho
    Sono tre quartieri tranquillamente da visitare in due orette, vicini al ponte di Brooklyn. Anche se purtroppo China Town negli ultimi anni si sta sempre espandendo e anche negozi a Little Italy sono gestiti da cinesi. Rimangono vivi il quartiere italiano e quello vintage. Tra vecchi ristoranti, mercati, murales e caffetterie.
  10. World Trade Center + National September 11 Memorial&Museum
    Il World Trade Center è il nuovo complesso che si trova a Lower Manhattan, costituito dagli edifici che circondano il memorial dell’undici settembre che consiglio assolutamente di visitare.
    Non ho mai sentito così tanto silenzio in un museo come in quello, è molto toccante ma racconta tutto ciò che accadde in quella terribile giornata, ed è giusto ricordare.
  11. Shopping a New York
    Per sentirsi delle Carrie Bradshaw sicuramente una bella passeggiata sulla 5th Avenue non guasta mai ma sul podio “fashion” metterei ben altro.
    Sul podio dello shopping a New York metterei proprio Century 21 al primo posto, e a seguire Macy’s e Forever 21. 
    Si poi anche i soliti negozi low cost, Victoria Secret e Primark non per le collezioni che sono molto conveniente sui prezzi.
    Un consiglio invece per gli amanti del vintage, il quartiere di Soho è pieno di negozietti carini, con abitini d’epoca o molto particolari qui consiglio Necessary Clothing. La parte sud della Broadway è piena di negozi che ogni giorno fanno offerte in base al mercato tipo 2×1 su marchi famosi come Nike, Adidas e Converse 30% di sconto e molto altro. 

 

#viaggiareapois
Seguimi sui social:

FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE

Lascia un commento