CATANIA Da Vivere

Se il vostro motto è “vivere a colori” la Sicilia non delude di certo. Sapori profumi e colori vi circonderanno in un viaggio esperienziale con panorami spettacolari, chiese barocche, mercati e molto altro in cui voi sarete i veri protagonisti di un film da “Benvenuti al Sud”.
Sì, perché quello che al nord non è possibile al sud è possibilissimo. 

Oggi vi parlo della prima tappa del mio mini viaggio in terra sicula, la bellissima Catania.
Catania è una cittadina che si trova nella parte sud della Sicilia è una città molto piccola quindi anche da visitare in una giornata. Una città piccola semplice e con una particolarità…sapevate che il simbolo di Catania è rappresentato da un elefante? Si non avrei mai pensato ad un elefante come simbolo di questa città, più  ad un leone o un animale marino ed invece no: un elefante. La leggenda narra che l’elefante venne chiamato Liotru in onore al mago Elidoro. Uno stregone che per affermarsi come vescovo di Catania era disposto a donare la sua anima al diavolo. Così Satana gli conferì dei poteri magici e lui stesso creò un elefante con la lava dell’Etna. Spavaldo iniziò a girare per la città, venne catturato varie volte in cui però grazie ai suoi poteri riuscire sempre a scappare. Solo il vescovo Leone riuscì a ridurlo in un mucchio di cenere ma, il suo elefante rimase vivo. Così è divenuto simbolo della città e ora si trova nella piazza principale, piazza Duomo che sorregge un obelisco.

COME MUOVERSI A CATANIA?
Dall’areoporto in centro c’è ALIBUS il pullman che collega questi due punti di riferimento ogni 20 minuti.
Il costo del biglietto è di 4€ a persona e cliccando QUI scopri il percorso con relative fermate e orari.
Per visitare la città consiglio invece di girarla tutta a piedi è molto piccola e facile da visitare.
C’è anche la metropolitana ma è a pezzi a causa degli ammassi di lava sotterranei quindi non so quanto conviene prenderla. Ecco perché consiglio di visitarla a piedi e poi camminando si possono vedere tutti gli scorci belli della città.

COSA VISITARE A CATANIA? 
1.Piazza Duomo e  Cattedrale di Sant’Agata(al centro l’elefante di cui vi parlavo prima)

2. Camminata sulla via Etnea: strada che parte da piazza duomo fino sopra Catania.
3. Villa Bellini: un delizioso parco dove concedersi una pausa tra statue di artisti o uomini importanti di epoca ottocentesca


4.Castello Ursino

5. Teatro Bellini

6. Anfiteatro Romano

7. Monastero dei Benedettini (ASSOLUTAMENTE DA VISITARE)
Ne sono rimasta troppo colpita da questo monastero. Costo 7€ con visite guidate ogni ora. La  visita che dura circa un ora e mezza mi ha abbagliata da quello che era il monastero ( ora università) dei Benedettini una volta, dalla sua costruzione prima e dopo il terremoto.
Non vi voglio svelare troppo, vi consiglio assolutamente di visitarlo. Ricordo che è patrimonio dell’UNESCO.


COSA E DOVE MANGIARE A CATANIA? 
Allora qui si tocca un tasto a me caro. In Sicilia ovviamente non possono mai mancare arancini, cannoli e dolci alla pasta di mandorle. Ma a Catania oltre a questo c’è un piatto ancora più interessante e stuzzicante: le sarde alla beccafico. Sarde avvolte in pangrattato limone uvetta pinoli e prezzemolo…per non parlare della caponata. Un piatto freddo di ortaggi fritti come melanzane peperoni e patate, ma fritti singolarmente, e poi uniti con pomodori  pinoli e olio, un piatto agrodolce da dieci e lode.

Caponata Siciliana

Sarde alla beccafico

Dove mangiare? Sicuramente per cose easy come arancini, cannoli consiglio Spinella  o Savia sulla via principale, la via Etnea.

Invece, per mangiare tipico tipico siciliano Trattoria Da Antonio, che è praticamente sotto il B&B in cui ho alloggiato e si mangia da favola a prezzi contenuti.

Se volte cambiare e avete voglia di pizza o di carne. Beh sicuramente dovete andare alla Polpetteria. Consiglio pizza Manfredi. ma qualsiasi localizzo in Via Filomena vi colpirà (la via è molto frequentata da ragazzi alla sera).

DOVE DORMIRE A CATANIA?
Al sud vi consiglio di scegliere sempre B&B se potete, perché così siete a contatto con la gente del posto che vi saprà consigliare cosa visitare e sopratutto cosa più importante dove mangiare!

Io ho trovato online il B&B Il Leone Blu e altro che hotel a cinque stelle. Manuela la proprietaria mi ha accolto proprio come una della famiglia e la mia permanenza è stata più che ottima tanto che vorrei già tornarci. Camere dal design sabby&chic proprio come piace a me, dai soffitti con ornamenti barocchi e dalle colazioni spaziali: una meraviglia. Se vi dico brioche fritte con crema pasticciera, torta fatta in casa, treccine alla marmellata e un infinità di altri cibi dolci o salati(come potete notare dalle fotografie) cosa ne pensate per una colazione?

Lo consiglio vivamente perché vicino al centro e ai mezzi pubblici come ALIBUS il bus che porta diretto in aeroporto (scendere alla prima fermata). Una coccola per la vostra vacanza è assolutamente il Leone Blu, un B&B di ultima generazione pulito e dall’atmosfera rilassante.





Ora invece mi rifaccio alla frase iniziale perché al sud è tutto possibile? Perché al sud si vede tutto e di più. Gente che esce dall’Inps zoppicando e poi inizia a correre come se nulla fosse, vai in un bar paghi il conto 11,60 con 21,60euro per ricevere il resto in carta e ti ritornano 10 euro in moneta. Insomma il sud è un mondo bello ma un mondo a parte e per chi ha una mentalità troppo chiusa deve rifletterci bene prima di recarsi in questi posti. E ah dimenticavo non ho visto una macchina non graffiata o con nessuna botta.

#viaggiareapois
Seguimi sui social:

FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE

 

One Comment

Lascia un commento