Ha chiuso da poco per una pausa estiva ma ve ne parlo proprio perchè così potrete segnarvi in agenda a partire da settembre una cenetta romantica al ristorante La cucina del Santellone.

Continua a leggere per scoprire che piatti gustosi e delicati riserva ogni giorno questo locale nella provincia di Brescia.

A due passi dal centro, in una zona tranquilla riservata (accanto al Santellone Resort & Spa di cui trovate la mia recensione QUI) sorge un delizioso ristorante circondato da un atmosfera intima e prestigiosa proprio come lo sono le loro portate.
Dal primo al dolce La cucina del Santellone riserva alla sua clientela che varia da cittadini del posto, di città vicine e perfino stranieri piatti tutti completamente fatti a mano preparati dallo chef della casa: Mariella.
Una tradizione che iniziò nel lontano 1860 a Gussago e arrivata ad oggi in un piccolo villaggio della provincia di Brescia chiamato Villaggio Badia. E’ proprio qui che potete trovare molteplici pietanze tipiche Bresciane cucinate da veri e propri professionisti all’interno di un’attività che offre sia uno spazio al chiuso sia un grazioso giardino per una cena a lume di candela circondato da una piscina tutta illuminata.

Volete che vi faccia venire l’acquolina in bocca? Guardate un po’ queste fotografie.

 

 

entrè la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Entrè la Cucina del Santellone
formaggio grigliato la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Formaggio e Polenta
sala interna la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Interno la Cucina del Santellone
salumi la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Piatto di Salumi
tartare la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Tartare
torta al cioccolato la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Torta al cioccolato
vitello tonnato la cucina del Santellone di #viaggiareapois
Vitello Tonnato

 

Ti può interessare anche…
Il Santellone: il resort nel cuore di Brescia. Clicca QUI 

 

#viaggiareapois
Seguimi sui social:

FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE

logo

 

 

 

 

 

 

 

 

Sara Gaffurini

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *