Un’ottima idea per una fuga all’ultimo minuto che vi voglio consigliare oggi è un itinerario di due o tre giorni (ovviamente in base alla vostra disponibilità) tra Siena e dintorni.
Questo sarà un viaggio culturale ed enogatronomico alla scoperta della Toscana. 

IDEA WEEKEND IN TOSCANA

Cosa fare due o tre giorni in Toscana?
Itinerario 2-3 giorni a Siena e dintorni

1° GIORNO: SIENA 

2° GIORNO: BOLGHERI E CASTAGNETO CARDUCCI

3° GIORNO: FIRENZE 

TI PIACE IL MIO ITINERARIO? 
SALVA LA MAPPA E PORTALA CON TE IN VIAGGIO ?

Cosa visitare a Siena in un giorno? 

  • DUOMO DI SIENA
  • PIAZZA DEL CAMPO 
  • TORRE DEL MANGIA
  • BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA
  • LIBRERIA PICCOLOMINI 

OFFERTE HOTEL SIENA

 

Il mio consiglio vivissimo è di visitare il Duomo di Siena ma di acquistare il biglietto completo con la visita al Battistero, alla cripta, alla libreria e al museo. 

Il biglietto ha un costo circa di 15 € ma ne valgono la pena. 
Calcolare per la visita circa 2-3 ore



Dove mangiare a Siena? 

  • OSTERIA PERMALICO 
  • OSTERIA IL CARROCCIO 
  • ANTICA SALUMERIA SALVINI ( per ottimi taglieri) 

Sicuramente consigliati crostini di fegatini, olio e vino tipico della zona, pici, ribollita e pappardelle al ragù di lepre. 



Cosa visitare a Bolgheri? 

  • CASTELLO DI BOLGHERI
  • CHIESA DI SAN GIACOMO E SAN CRISTOFORO 

Cosa visitare a Castagneto Carducci? 

  • MUSEO CARDUCCI 
  • CASA DI CARDUCCI 

Pe ripercorre alcuni momenti della vita del famoso poeta Giosuè Carducci bisogna sicuramente fare tappa sia a Bolgheri dove si possono notare i citati “I cipressi che a Bólgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar, quasi in corsa giganti giovinetti mi balzarono incontro e mi guardar” che a Castagneto Carducci per vivere nel profondo la creazione delle sue opere sia nella Casa che nel Museo a lui dedicato. 

Cosa visitare a Firenze? 

  1. PIAZZA DUOMO
    È il fulcro della città. Con la Cattedrale di Santa Maria del Fiore ( nonché Duomo di Firenze) creato da Brunelleschi con marmi colorati di marmo di Carrara, si può ammirare la bellezza del patrimonio gotico italiano oltre che Patrimonio dell’UNESCO. 
  2.  GALLERIA DEGLI UFFIZI 
  3. PIAZZA DELLA SIGNORIA
    Piazza che un tempo fu il centro della vita politica fiorentina, ora conserva celebri sculture di Michelangelo.
  4. PIAZZA SANTA CROCE
    Piazza che prende il nome dalla sua basilica, una delle più grandi chiese francescane in stile gotico in cui sono conservati importanti affreschi e sepolti personaggi altolocati.
  5. PIAZZA DELLA REPUBBLICA
    Piazza principale al tempo dei romani, mentre ora luogo di artisti e caratterizzata dall’antica giostra toscana, un gioiello di artigianato che si introduce nei monumenti storici della città. 
  6. PONTE VECCHIO
    Come se cavalcasse il fiume Arno, il Ponte Vecchio è uno dei simboli principali della città. Con le sue gioiellerie storiche e le sue casette colorate crea un panorama suggestivo da non perdere sopratutto nei giorni di sole.
  7. PALAZZO PITTI
    Residenza storica dei Medici mentre ora è diventata “casa” di molteplici mostre. 
  8. GIARDINO DI BOBOLI 
    Nato come giardino di Palazzo Pitti ora è invece un grande giardino all’italiana. Il suo modello è molto simile a quello di Versailles per questo intreccio tra sculture, fontane, oasi verdi e piccole dependance come il Museo della Porcellana. 
  9. BASILICA DI SANTA MARIA NOVELLA
    Un’altra chiesa dei lineamenti gotici ma meno conosciuta è la Basilica di Santa Maria Novella che racchiude all’interno importanti capolavori di grandi artisti italiani come Giotto e un grande chiostro assolutamente da non perdere.

Innanzitutto per chi odia il caos, suggerisco di andarci durante giorni feriali evitando così code e troppa gente, sopratutto per chi ha bambini piccoli che odiano l’attesa. Secondo punto consiglio un abbigliamento comodo poiché si suggerisce di visitare la città camminando (parecchie vie sono formate da ciottoli) e potrebbero essere scomode scarpe con tacco.



Dove dormire a Siena e dintorni?

I luoghi più caratteristici dove soggiornare in Toscana sono sicuramente gli Agriturismi, tra i loro immensi vigneti e la vastità di campi e prati che li circondano sono la meta perfetta dove dormire (anche perché se arrivate stanchi la sera e non sapete dove mangiare solitamente fanno dei menù serali per gl’ospiti niente male!). 

Io in questo viaggio ho soggiornato a Villa Caprareccia, un agriturismo dalle stanze molto basiche ma immerse nella natura, una vista sui vigneti spettacolare e con annesso ristorante dalle pietanze super prelibate!
La cuoca Lia è veramente brava sopratutto per i primi!
(Costo indicativo a notte 30€ inclusa la colazione) 

OFFERTE VILLA CAPRARECCIA

 

HAI BISOGNO DI UNA GUIDA CARTACEA??

 

#viaggiareapois
Seguimi sui social:
FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
Guarda i miei video su YOUTUBE